Recensioni Libri: Non è la fine del mondo, Alessia Gazzola.

non è la fine del mondo

Non è la fine del mondo, Alessia Gazzola.

Edito: Feltrinelli

Emma è, per autodefinizione, l’eterna e tenace stagista.

Lavora ormai da tempo, sempre sotto stage, per una casa cinematografica americana. Sente la sua condizione abbastanza al sicuro, e anzi l’avverarsi di un contratto vero vicino, quando tutto va sotto-sopra, perché il contratto non le viene rinnovato, nemmeno come stage!

A trent’anni, si ritrova ad affrontare un cambio di vita, trovando riparo, almeno per un po’, presso la sartoria della signora Airoldi.

La sua vera vocazione, lavorare per il cinema, torna a bussare alla porta, sotto le vesti di un bel produttore, che, per giunta, è il figlio della sua nuova titolare.

 

Il racconto, tutto in prima persona presente, così da “tirarci” fin da subito nella narrazione, è ben costruito. Allegro, a volte malinconico, la storia di Emma è riempita e costellata di piccole cose che compongono la sua vita. La sua passione per gli Harmony, il villino dei glicini, la famiglia tutta al femminile che adora.

È un romanzo leggero, che si fa leggere volentieri e che regala un po’ di svago.

Unica nota negativa, il finale. Un po’ affrettato, si poteva senza dubbio fare di più (ma si sa che i finali sono sempre ostici, quindi è perdonata).

Stelle: 4/5.