Recensione Libri: Prendiluna, Stefano Benni.

sundays. 14

Prendiluna, Stefano Benni.

Edito: Feltrinelli

Prendiluna è una vecchia insegnante, arrivata ormai alla fine della sua vita. Una notte le appare in sogno Ariel, il suo gatto fantasma, e le affida una missione. Dovrà consegnare i suoi Dieci Mici a dieci Giusti, altrimenti il mondo finirà. Ma esistono ancora, i Giusti, nel mondo dei Trumpi e degli Smartfoni?

Prendiluna si affida così alle sue conoscenze, i suoi alunni, che ormai sono cresciuti e che Giusti non sembrano più…

Le si affiancano nella missione proprio due vecchi allievi, Dolcino e Michele, che vogliono sconfiggere una misteriosa setta…

Un romanzo che concilia una critica alla realtà in cui viviamo, dove veramente sembra impossibile trovare qualcuno che sia degno di ricevere uno dei Dieci Mici, sogni folli e la consueta poesia di Stefano Benni.

Il suo stile è coinvolgente, asciutto e creativo, perfetto per questa favola dei giorni nostri dove Bene e Male, in fondo, sono sempre due facce della stessa medaglia.

Da Gattara quale che sono, ho adorato le personalità dei mici, ognuna diversa dalle altre, proprio come nei gatti domestici. Il mio preferito Prufrock, gattone inglese con due vite in più.

Stelle: 5/5.

Autore: Katy

Tutto è una storia. Cos'altro esiste, a parte le storie? Le storie sono l'unica verità.

6 pensieri riguardo “Recensione Libri: Prendiluna, Stefano Benni.”

    1. Se il commento è diretto a Stefano Benni concordo in pieno, è uno dei grandi della scrittura italiana. Se invece è diretto a me ringrazio di cuore, tranne che per un piccolo particolare e cioè che sono una lei 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...