Sleeping Beauties, Owen King e Stephen King.

sleeping Beauties

Sleeping Beauties, Owen King e Stephen King.

Edito: Sperling and Kupfer

Immaginatevi un giorno in cui tutte le donne, una volta cadute addormentate, non si sveglino più. Cinte da filamenti bianchi che è meglio non toccare.

Questo è quello che succede al mondo il giorno della malattia Aurora, così chiamata dai notiziari. La nostra storia si concentra a Dooling, dove oltre alla malattia sopraggiunge una strana e bellissima donna, Evie, l’unica in grado di dormire e svegliarsi come se nulla fosse.

La narrazione è così divisa in due: la prima parte è riservata al mondo degli uomini, sempre più allo sbaraglio e in preda alla violenza, l’altra è riservata al Nostro Posto, il mondo in cui si svegliano le donne addormentate.

I due King ci portano in due universi, uno di ricostruzione e uno di distruzione graduale, dove la lotta tra i sessi non è che l’apice del problema.

Primo libro scritto a quattro mani da Owen con il padre. E per una lettrice di vecchia data del King senior, la differenza si coglie eccome. Lo stile non è quello di Stephen, dunque deve essere in gran parte frutto di Owen. Il papà è riconoscibile in certe scelte, in certi twist.

La storia è complessa e orchestrata su una miriade di personaggi, cosa che però King senior fa da una vita con successo (due esempi corali sono Cose Preziose o ancora meglio The Dome).

L’aggiunta dell’elemento fantastico (quando ho letto volpe avevo gli occhi a cuoricino, ormai vedo volpi dappertutto) è perfettamente inserito nel contesto cittadino e in quello della lotta tra i protagonisti.

Insomma, un’altra performance da cinque stelline.

Assolutamente consigliato, anche se mi piacerebbe dire obbligatorio, per tutti i maschietti. Per farvi capire che non siamo affatto scontate.

Stelline: 5/5.

Autore: Katy

Tutto è una storia. Cos'altro esiste, a parte le storie? Le storie sono l'unica verità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...